Era Pescara

La città, quando vi nacque D'Annunzio, non aveva più di cinquemila abitanti: pescatori, artigiani, mercanti e piccoli notabili; il mare la sua grande risorsa. Nel 1927, per volontà di Giacomino Acerbo, l'unione con Castellammare Adriatico. Rasa al suolo nell'agosto 1943, risorse dalle macerie conoscendo una rapida crescita, soprattutto grazie al commercio e al boom edilizio, fino a diventare la piccola metropoli di oggi. Non ha dimenticato, però, le sue antiche tradizioni, come la Festa delle Vele, o la passione per l'automobilismo

Una produzione della Soprintendenza Archivistica per l'Abruzzo. Supervisione: Giovanni Antonio Fiorilli. Testi: Monica Di Fabio. Realizzazione tecnica: Cinevideo