Trasparenza, valutazione e merito

Il Ministero dei beni delle attività culturali, in attuazione delle novità introdotte in materia di programmazione del Decreto legislativo n. 150 del 27 ottobre 2009, ha adottato il Piano della performance 2011-2013, il Programma per la trasparenza e l’integrità 2011-2013 e il Codice etico dei dipendenti del Ministero.
Il Piano della performance individua il sistema degli obiettivi al cui perseguimento è volta l’azione amministrativa.
Il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità, adottato con D.M. del 2 agosto 2011, (registrato dalla Corte dei Conti in data 28 settembre 2011, Reg. 12, fgl.227), stabilisce le prime linee d’intervento per rendere accessibile e trasparente l’azione amministrativa nei suoi aspetti di funzionamento e indica gli obiettivi di trasparenza ed integrità.
Il Piano ed il Programma sono a “scorrimento” e specificano i termini temporali entro i quali l’Amministrazione prevede il raggiungimento di ciascun obiettivo.
Nell’ambito delle misure sull’integrità, il Codice etico - che fa parte integrante del Programma triennale - rappresenta i principi fondamentali cui si ispira il MiBAC e costituisce altresì integrazione e specificazione degli obblighi generali di diligenza, imparzialità, integrità e correttezza che qualificano l'adempimento delle prestazioni lavorative ed il comportamento nell'ambiente di lavoro.