Liber in quo notabatur extimum, sive appretium - Gli antichi catasti abruzzesi per la storia del territorio

21/04/2016

Università degli Studi di Teramo, Campus universitario di Coste Sant’Agostino, via R. Balzarini 1 - 64100 Teramo

locandina catasti 35x50

Il 21 aprile verrà presentato l'evento Liber in quo notabatur extimum, sive appretium articolato in un convegno e una mostra documentaria  sugli antichi catasti abruzzesi. L'inizitiva, a cura dell'Università degli Studi di Teramo Facolta di Giurisprudenza e della Soprintendenza Archivistica dell'Abruzzo e del Molise, rilascerà ai partecipanti in prima giornata crediti formativi agli iscritti all'abo degli architetti, ingegneri, geometri. dottori agronomi e forestali. La mostra rimarrà aperta fino al 7 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 esclusi i festivi.

Programma

ore 9.00 - Saluti

Luciano D’Amico
Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo

Floriana Cursi
Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo

Paolo Marchetti
Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza nell’Università degli Studi di Teramo

Gabriele Rossi
Consigliere di amministrazione della Fondazione Banco di Napoli

Igino Addari
ACTAINFO s.a.s.

ore 9.30 - Introduce e presiede

Ugo Petronio
Sapienza - Università di Roma

ore 9.45 - I sessione

Maria Teresa Spinozzi
Soprintendenza ai beni archivistici dell’Abruzzo e del Molise
La digitalizzazione degli antichi catasti abruzzesi: un progetto della Soprintendenza Archivistica dell’Abruzzo e del Molise

Federico Roggero
Università degli Studi di Teramo
Universitas, territorio, usi civici negli antichi catasti del Regno di Napoli
Raffaella Morselli
Università degli Studi di Teramo
Tesori d’arte nei catasti abruzzesi di età moderna

Francesca Macino
Sapienza - Università di Roma
Libro e scrittura dei catasti abruzzesi

Pausa

ore 11.30 - II sessione

Francesco Avolio
Università degli Studi di L’Aquila
La “tripla vita” dei toponimi: dagli antichi catasti alle carte moderne alla tradizione orale.
Fra linguistica, storia e geografia

Giovanni Agresti - Daniele Di Bartolomeo
Università degli Studi di Teramo
Toponomastica della crisi. Da Salle vecchia a Salle nuova tra sismi e Fascismo;

Raffaele Ambrosini
Trasporto Unico Abruzzo - Teramo
L’edizione del catasto onciario di Picciano

Sandro Galantini
Istituto Abruzzese Ricerche Storiche
Il catasto onciario di Bellante

ore 13.00 - visita alla mostra