L'Architettura sulla carta - Archivi di architettura in Abruzzo

Urban Center, piazza Vittoria Colonna - Pescara - realizzata da Soprintendenza archivistica per l'Abruzzo

28 settembre - 26 ottobre 2013 - Mostra documentaria

L'Architettura sulla carta - Archivi di architettura in Abruzzo

Si inaugura, a cura della Soprintendenza archivistica per l’Abruzzo e nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio, la mostra documentaria ARCHITETTURA SULLA CARTA- Gli archivi di architettura in Abruzzo , primo momento di valorizzazione di un decennio di ricerca e censimento  degli archivi di ingegneri e architetti contemporanei presenti sul territorio regionale. La rilevazione degli archivi è stata condotta  in adesione al progetto  “Piano nazionale per gli archivi dell’architettura del Novecento” promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed ha portato alla individuazione di 23 archivi. Questi archivi grazie alla dichiarazione di   interesse culturale entrano a far parte della memoria collettiva accessibile alle istituzioni, agli studiosi, ai tecnici e in genere al pubblico interessato.

La mostra consente di avere un quadro abbastanza rappresentativo della produzione progettuale in Abruzzo dalla metà dell’800 a tutto il secolo scorso. I disegni e i grafici che qui si mostrano per la prima volta rappresentano la documentazione attraverso la quale sarà possibile scrivere la storia dell’architettura e dell’urbanistica in chiave regionale. Per avere una idea del senso dell’abitare, della modificazione della relazione con l’ambiente-territorio che è luogo dove le relazioni umane si formano, gli archivi giocano un ruolo fondamentale perché in essi ritroviamo sia i ‘sogni’ che le ‘realizzazioni’, sia il progetto che il manufatto, anche di pregio, ma mimetizzato all’interno di una struttura urbana a volte banale. Ne risulta un’idea di architettura   non solo realizzata ma a volte solo proposta o anche solo immaginata. Schizzi di studio, progetti esecutivi, modelli e foto di cantiere ma anche documenti contabili sono importanti non solo sul versante della ricerca scientifica ma  anche nella pratica di restauro e nella progettazione futura, servono a intravvedere un destino migliore per i nostri territori. 

All’obiettivo della salvaguardia e conservazione di questo importante patrimonio si aggiunge la questione rilevante della sua fruizione che deve  consentire una veloce ed agile consultazione dei dati raccolti. A questo scopo la Soprintendenza ha realizzato, contestualmente alla mostra, una guida agli archivi di architettura abruzzesi dallo stesso titolo e che verrà presentata in occasione di questa inaugurazione. Scorrendo la guida emergono personalità e professionalità di portata nazionale eppure misconosciute, o addirittura dimenticate, che dall’architettura alla urbanistica, dagli impianti industriali alle infrastrutture hanno modificato con il loro lavoro il volto dell’Abruzzo, soprattutto in alcune zone.  La guida si presenta come un ‘work in progress’  perché ci si auspica che questa occasione di incontro sia un invito a segnalare e a facilitare l’individuazione di altri archivi, e quindi il loro studio;  per la Soprintendenza  è un invito a raccogliere ulteriori dati e notizie allo scopo di  integrare il corpus documentario fin qui raccolto. La guida è diffusa gratuitamente dalla Soprintendenza, dietro motivata richiesta scritta.

All’incontro di presentazione, cui seguirà un dibattito, interverranno, oltre ai rappresentanti istituzionali, esperti del settore sia archivisti che architetti.

La mostra che avrà carattere itinerante, proprio per il suo interesse ‘regionale’, rimarrà aperta  con ingresso gratuito fino al 26 ottobre con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì  10,00 - 13,00 16,30 - 19,30;  sabato e domenica 16,30 - 19,30 

La mostra virtuale

sa-abr@beniculturali.it

http://www.sa-abruzzo.beniculturali.it/

Documenti da scaricare